Metodo - yogaparvati

Vai ai contenuti

Menu principale:

Metodo

Metodo

IYENGAR YOGA legato al concetto di Hatha Yoga, deve il suo nome al suo inventore il maestro indiano Bellur Krismacharya Sundaraja Iyengar che ha praticato e insegnato yoga dal 1937 fino al 2014.
Si tratta di un metodo basato sull'allineamento, la simmetria, la precisione e la sequenza nell'esecuzione degli Asana  del Pranayama. Caratteristiche fondamentali per permettere di arrivare agli effetti benefici più profondi di questa disciplina, effetti che si manifestano sia a livello fisico che mentale. Iyengar inoltre è stato il primo ad inventare l'uso di supporti e attrezzi (mattoni in legno, panchetti, corde, cinghie, coperte, cuscini) per permettere agli studenti di qualsiasi livello di tenere le posizioni più a lungo, permettendo anche a chi ha problemi fisici di poter beneficiare degli effetti positivi degli Asana. Questa è la differenza tra gli altri metodi che non utilizzano attrezzi e che non danno importanza agli allineamenti questo è ciò che il maestro Iyengar ha dato al mondo, la disciplina e un lavoro sul corpo anatomicamente preciso, pone molta attenzione all'apertura della cassa toracica il modo di praticare le Asana e il Pranayama e tutti gli stadi dello yoga di Patanjali con grande chiarezza e precisione. Per me questo metodo richiede, consapevolezza, intelligenza, riflessione studio e concentrazione, una volta immersi in questo modo nell'esecuzione della posizion e della respirazione si passa per gradi alla meditazione: Iyengar yoga è meditazione nell'azione, unione di corpo-mente e questa unione si può raggiungere con un corpo attivo, allineato, controllato, presente e vigoroso; ecco la differenza tra l'Iyengar yoga e gli altri metodi.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu